Google+ Salvatore Gabrielli: I vicoli dei ricordi

Tutto il mio Blog

lunedì 7 aprile 2014

I vicoli dei ricordi

Urla di bimbi, odori di cose, lavori incessanti. Nei vicoli dei nostri borghi tutto sembra rimanere in sospeso tra presente e passato.
Se ci si sofferma è possibile udire ancora il calpestio di zoccoli e l'incedere dei carri carichi di fieno.
Il mio paese è un bel paese, purtroppo stiamo lasciando alla memoria il ruolo di protagonista perché il presente non vogliamo renderlo meraviglioso.

Nessun commento:

Posta un commento